Antropologia Milano è un sito dedicato alla disciplina che studia l'essere umano dal punto di vista sociale, culturale, evolutivo, artistico, filosofico, religioso e morfologico. Contribuisci anche tu con dibattiti sulla cultura e sulla società e commenta gli approfondimenti che vengono da noi regolarmente proposti e pubblicati.

Il bacio non è universale: lo dimostra una ricerca antropologica

I romantici di tutto il mondo, quelli che hanno sempre pensato che il bacio fosse “l’apostrofo rosa tra le parole t’amo”, dovranno rassegnarsi: il bacio non è universale. Il bacio infatti è da secoli considerato una dimostrazione di affetto globalmente riconosciuta: due persone che si amano devono baciarsi, per dimostrare il reciproco interesse. Il bacio è il preliminare perfetto: tutti quelli che si amano desiderano scambiarsi un bacio, appoggiando le labbra su quelle dell’oggetto del proprio amore.

Questo, almeno, è quello che la maggior parte delle persone crede. Ma è davvero così? In realtà la comunità degli studiosi, notoriamente meno propensi a farsi trasportare dal sentimentalismo e più incline ad usare l’intelletto, si è posta il problema della reale, o presunta, universalità del bacio. Da una parte c’era chi diceva che anche gli animali usano il bacio, non solo come evidente gesto del legame che sussiste tra due soggetti, ma anche per “assaporare” letteralmente la possibile compatibilità genetica con il proprio partner. Il fatto che le scimmie si bacino sembrava la prova inconfutabile del fatto che il bacio è un modo usato anche in natura per scegliere un compagno. Dall’altra parte, però, c’era anche chi sosteneva che esistono, e sono esistite, molte civiltà umane in cui non solo il bacio non viene usato, ma è addirittura considerato sconveniente. Questo significa che tale gesto non è istintuale, ma indotto culturalmente. A sostegno di quest’ultima ipotesi c’è ora uno studio antropologico pubblicato nel mese di luglio 2015 su una delle più prestigiose riviste di settore, l’American Anthropologist. All’interno delle sue pagine sono state riportate le conclusioni a cui sono giunti alcuni ricercatori della University of Nevada (Las Vegas) e della Indiana University, i quali hanno portato avanti le loro indagini con rigoroso ordine logico. Si sono basati su due importanti archivi che raccolgono gran parte delle civiltà esistenti, ovvero lo Human Relations Area Files World Cultures e lo Standard Cross-Cultural Sample; inoltre, hanno approfondito questi dati basandosi su studi storici ed etnografici non ancora pubblicati, e collaborando con 28 etnografi diversi. Hanno in questo modo raccolto una notevole mole di informazioni, focalizzandosi ovviamente sulla pratica del bacio. Alla fine, dati alla mano, è risultato che su 168 civiltà umane, prese nel complesso in considerazione, solo meno della metà (77) adotta la pratica del bacio. In percentuale, usano baciare le popolazioni del Medio Oriente (100%), dell’Asia (74%) e dell’Europa (70%). Viceversa, le popolazioni dell’America del centro e del sud, e quelle africane, adottano poco o nulla la pratica di scambiarsi baci. Studiando poi le caratteristiche delle singole civiltà prese a campione, si è anche concluso che il bacio è sinonimo di evoluzione. Le società più complesse, in cui esiste una notevole stratificazione sociale e c’è una gerarchia ben precisa, sono quelle in cui il bacio viene maggiormente usato (forse anche per le più evolute condizioni igieniche). Viceversa, società più elementari, privi di una reale struttura istituzionale, non usano baciare. Ad esempio,è accertato che gli Indiani d’America videro i primi baci solo con l’arrivo dei colonizzatori, così come pure altre due popolazioni entrate in contatto con quella europea solo dopo secoli di isolamento, i Mehinku dell’Amazzonia e i Thonda del Sudafrica. Un altro motivo che si è ipotizzato sul perché siano le società più evolute ad usare il bacio è che in tali contesti si dà maggiore importanza alle manifestazioni esterne di affetto ed interesse. L’antropologia dunque si è espressa: fortunatamente, senza togliere comunque il piacere di baciare la persona che si ama!