Antropologia Milano è un sito dedicato alla disciplina che studia l'essere umano dal punto di vista sociale, culturale, evolutivo, artistico, filosofico, religioso e morfologico. Contribuisci anche tu con dibattiti sulla cultura e sulla società e commenta gli approfondimenti che vengono da noi regolarmente proposti e pubblicati.

Studi sui pregiudizi razziali

Molto probabilmente, le differenze di razza continueranno ad essere sulle pagine di tutti i giornali, ma soprattutto ad essere sempre oggetto di ricerche da parte di studiosi in diversi settore delle discipline umanistiche e scientifiche, poichè sono gli uomini ad esser sempre i primi protagonisti. A riguardo, infatti, si cercano di trovare delle soluzioni capaci di eliminare, una volta per tutte, le barriere di pregiudizio nei confronti di essere umani diversi da noi: sono diverse epoche che la "paura" dell'altra razza è studiata da antropologi, ma questi studi non ceseranno definitivamente fino a quando convivranno, nel mondo, etnie differenti.

Sono solo sogni quelli di pensare un mondo abitato dalla diversità come adesso, potrebbe essere considerata da tutti come una ricchezza, come veramente alla fine è, eliminando guerre ed atriti tra diverse razze. Torniamo al mondo normale, a quello di tutti i giorni, dove tutto ciò sembra sempre più utopia, anzichè una possibilità concreta. Però, si ha la necessità di trarre ricchezza e benefici da questa diversità che ci circonda, cercando di trovare delle soluzioni valide per risolvere i problemi.

Come vogliono dimostrare le notizie riportate di seguito, il problema vero risiede negli atteggiamenti di diffidenza che si hanno nei confronti delle altre etnie e delle loro abitudini, e non negli errori comportamentali nel credere un popolo superiore ed inferiore ad un altro. Visto che tutte le notizie che ci sono pervenute, arrivano da oltreoceano e concernano tutte quante il razzismo, abbiamo pensato di esporre una notizia che fa da resoconto di tutte le altre relative a questa materia. All'interno della notizia si parla dell'America di Obama, dove ormai, Asiatici ed Americani hanno trovato la loro dimensione.

In passato, le lotte per i diritti di minoranza negli Stati Uniti ha sempre privilegiato gli afroamericani. Nonostante i duri sforzi ed i decisi tentativi compiuti durante gli anni per abbattere le barriere razziali di questo gruppo etnico, quest'ultimi non sono riusciti a lasciare il segno per integrarsi al meglio negli Usa tanto quanto fatto dagli asiatici-americani. A fornire questa notizia inaspettata da tutti, è stato uno studio condotto sulla base dei dati provenienti da un'indagine sul voto dei gruppi etnici presenti negli USA, che metteva a confronto le risposte date da 354 asiatici e ben 416 appartenenti all'etnia afroamericana.

Uno di questi due gruppi, successivamente, era sottoposto a domande specifiche per evidenziare l'identificazione di razza e, soprattutto, per misurare il grado d'identità etnica con il proprio gruppo: il risultato emerso è quello che gli asiatici-americani sono legati meno al concetto di razza rispetto al gruppo degli afroamericani, che hanno mostrato tolleranza e malleabilità.

Tutti gli addetti che hanno preso parte a questa ricerca, hanno individuato tre fattori chiave che sembrano possano essere determinanti per l'identità di gruppo degli asiatici-americani: il primo, la classificazione di razza, pubblicizzata di molto dallo Stato; come secondo, le politiche di integrazione all'interno della società, riscontrata grazie alla numerosa affluenza alle urne durante le elezioni americane, con un alto tasso di partecipazione da parte degli asiatici d'America; ed infine, come terzo ed ultimo fattore, gli stereotipi razziali.